Tenta di difendere la madre dai rapinatori, ma viene accoltellata. E’ accaduto ieri sera a Catania, nella zona del centro fieristico Le Ciminiere, dove due tunisini – poi arrestati – hanno aggredito e tentato di rapinare una donna che è stata soccorsa da subito dai familiari.

Ad avere la peggio una ragazza di 20 anni che si è scagliata contro l’extracomunitario che aveva appena schiaffeggiato la madre facendola rovinare per terra: la giovane è stata ferita all’addome da una coltellata da uno dei due tunisini che poi sono fuggiti.

Ad inseguire da subito i nordafricani sono stati due addetti alla vigilanza del centro fieristico che hanno dato l’allarme alla polizia segnalando la direzione di fuga alla sala operativa del 113 fino al luogo in cui i tunisini si sono rifugiati: un minimarket di Corso dei Martiri della Libertà.

I due sono stati scovati dagli agenti di una volante grazie alla segnalazione dei militari dell’esercito dell’Operazione Strade Sicure.

Si tratta di Salem Elkamel (classe 1989) e Dhaou Rami, 21 anni che aveva addosso il coltello con cui è stata ferita la ragazza. Per la ventenne, fortunatamente, solo una lieve prognosi di 7 giorni, mentre i nordafricani sono stati rinchiusi nel carcere di piazza Lanza.