SAC informa che, permanendo la fase eruttiva dell’Etna accompagnata dall’emissione di una consistente quantità di cenere in atmosfera, l’Unità di Crisi ha deciso di prorogare la chiusura l’Aeroporto di Catania fino alle ore 12 di oggi, sabato 18 marzo.

L’Unità di Crisi tornerà a riunirsi alle ore 11.00. All’alba di stamani le spazzatrici hanno ripulito la pista dalla cenere lavica ricaduta in nottata, ma la situazione resta critica.

Resta aperto lo scalo di Comiso (Rg).

Cancellati già quattro in voli in partenza di Ryanair (due per Milano Malpensa e due per Roma Fiumicino) e uno in arrivo (da Bologna). Sono stati dirottati a Comiso due voli Alitalia (provenienti da Milano Linate e Roma Fiumicino), due di Volotea (Venezia e Verona) e tre di Ryanair (Bergamo, Pisa e Milano Malpensa). Dirottati a Palermo, invece, due aerei della Vizz (provenienti da Katowicw e Budapest) uno di AirBerlin (Monaco) e uno della Transavia (Monaco).

I passeggeri in arrivo e in partenza dallo scalo di Catania nella fascia oraria interessata potranno ricevere informazioni dalle compagnie aeree e tramite i canali di comunicazione dell’Aeroporto di Catania.

L’orario dei voli su Catania è fruibile in tempo reale sul sitowww.aeroporto.catania.it,  sull’app CTAairport (http://bit.ly/23cBnhm), su Telegram, il servizio di messaggistica istantanea su cui SAC – primo fra gli aeroporti italiani – ha attivato un canale (@aeroportocatania_bot). Aggiornamenti sull’operatività dello scalo anche sui profili Facebook e Twitter.

GUARDA IL VIDEO DELLA VORAGINE APERTA DALL’ESPLOSIONE

L’ESPLOSIONE SULL’ETNA RACCONTATA DA CHI C’ERA

LE ESPLOSIONI SULL’ETNA E LE BUFALE

ANCORA ESPLOSIONI NELLA GIORNATA DI IERI

I DRONI PER MAPPARE LE COLATE LAVICHE