SAC informa che, con la ripresa dell’attività eruttiva dell’Etna e l’emissione di una consistente quantità di cenere in atmosfera, l’Unità di Crisi ha deciso di chiudere l’Aeroporto di Catania fino alle ore 12 di sabato 18 marzo.

Già dirottato a Palermo il Trieste-Catania (FR 2308) delle ore 01.00. L’Unità di Crisi tornerà a riunirsi alle ore 6.00 di sabato 18 marzo per valutare gli effetti della cenere sullo scalo e deciderne l’operatività o meno.

 I passeggeri in partenza dallo scalo di Catania nella fascia oraria interessata saranno tempestivamente informati al termine della riunione dell’Unità di Crisi. In caso di riapertura dello scalo alle ore 8 si registreranno inevitabili ritardi in arrivi e partenze.

 Resta aperto lo scalo di Comiso (Rg). 

L’orario dei voli su Catania è fruibile in tempo reale sul sitowww.aeroporto.catania.it,  sull’app CTAairport (http://bit.ly/23cBnhm), su Telegram, il servizio di messaggistica istantanea su cui SAC – primo fra gli aeroporti italiani – ha attivato un canale (@aeroportocatania_bot). Aggiornamenti sull’operatività dello scalo anche sui profili Facebook e Twitter.

GUARDA IL VIDEO DELLA VORAGINE APERTA DALL’ESPLOSIONE

L’ESPLOSIONE SULL’ETNA RACCONTATA DA CHI C’ERA

LE ESPLOSIONI SULL’ETNA E LE BUFALE

ANCORA ESPLOSIONI NELLA GIORNATA DI IERI

I DRONI PER MAPPARE LE COLATE LAVICHE