Un catanese di 26 anni, già gravato da precedenti di polizia, è stato arrestato per sfruttamento della prostituzione.

Sono stati i militari del Nucleo Operativo ad evidenziare per poi indagare su quell’annuncio: “Offresi sesso a pagamento – anche di gruppo – con giovane donna”.

Uno degli investigatori contattava telefonicamente l’intermediario prendendo un appuntamento. Si presentava in quell’appartamentino di via Rancore – arredato ad arte per lo specifico utilizzo –  contrattava la cifra per usufruire delle prestazioni sessuali – 100 euro – e nel momento della consegna del danaro faceva scattare le manette ai polsi dello sfruttatore. Nell’altra stanza ad attenderlo una ragazza di appena 20 anni, di origini mauriziane, regolarmente residente in Italia.

L’arrestato, in attesa del rito per direttissima, è stato relegato  agli arresti domiciliari.

br