Ruba un motociclo Vespa e tenta di venderla sul sito subito.it. Protagonista Sebastiano Licciardello di Scordia, arrestato con l’accusa di ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno.

Lo scooter era stato rubato a Catania all’inizio del mese di marzo. Il proprietario oltre a farne denuncia il 14 marzo scorso si ripresentava dai Carabinieri per segnalare la pubblicazione sul noto portale on line dell’annuncio relativo alla vendita proprio della sua vespa, riconosciuta da alcune caratteristiche già esplicate in sede di denuncia.  I militari, attraverso una utenza mobile indicata nell’inserzione, identificavano il ricettatore e recatisi a Scordia, con la collaborazione dei colleghi della locale Stazione, effettuavano una perquisizione. Questi, che sul cellulare aveva ritratte foto della vespa rubata, vedendosi scoperto, iniziava ad inveire contro gli operanti utilizzando termini minacciosi – anche di morte – costringendoli ad ammanettarlo. Nel corso delle operazioni i militari hanno rinvenuto un altro motociclo – imballato e pronto per essere recapitato  – per cui sono in corso degli accertamenti per stabilirne la provenienza.

L’arrestato, in attesa del giudizio per direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

br