A Catania per fare il punto sui ‘Patti per il Sud’, il ministro della Coesione territoriale e del Mezzogiorno, Claudio De Vincenti ha incontrato il sindaco Enzo Bianco e le istituzioni etnee.

“Ci sono lavori che sono già partiti, altri che stanno per partire, bandi che sono giá in fase di predisposizione. Il patto per Catania – ha detto il ministro – sta andando avanti bene’’.

“Per il Patto per la Sicilia – ha aggiunto De Vincenti – ci sono già dei lavori in corso. Un esempio per tutti é la banda ultra larga: i cantieri sono già aperti ed è una infrastruttura decisiva per la Sicilia. Ci sono in questo momento in fase di predisposizione – ha proseguito il ministro – bandi importanti sulla riqualificazione urbana e sulla portualità. Il punto per il Patto della Sicilia lo faremo da qui ad un massimo un paio di settimane saremo alla Regione’’.

Sull’anticipo del 10 per cento delle risorse del Patto per la Sicilia chiesto dalla Regione, il ministro ha sottolineato: “Con la Cittá Metropolitana di Catania siamo già a buon punto. Quindi a brevissimo ci saranno i fondi dell’anticipo del 10 per cento giá completamente a disposizione. E’ tutto pronto. La banca dati unitaria è stata predisposta. Abbiamo mandato alla Regione ed alla Cittá Metropolitana, a tutte le Regioni e a tutte le Cittá Metropolitane, le indicazioni su come si caricano i programmi dentro la banca dati unitaria in modo che appena sono caricati i programmi, le risorse sono già disponibili’’.

Ad annunciare l’arrivo del ministro De Vincenti a Catania era stato il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nelle scorse settimane in città per un incontro istituzionale.