Le cartucce  erano ben nascoste dentro l’armadio, sotto alcuni maglioni di lana. Il fucile lo teneva in auto.

I carabinieri della Stazione di Motta Sant’Anastasia, in provincia di Catania, hanno arrestato Salvatore Alonzo, 41 anni, pregiudicato. L’accusa è di detenzione di armi clandestine e detenzione abusiva di munizionamento.

I militari, al termine di un’articolata attività di investigazione, hanno perquisito l’abitazione di Salvatore Alonzo e ritrovato 29 cartucce calibro 9, mentre nascosto nell’automobile, parcheggiata nel cortile esterno dell’abitazione, un fucile automatico Beretta, calibro 12. Il fucile,  con la matricola abrasa, era perfettamente funzionante e ben conservato. Il fucile e le munizioni sono stati inviati al Ris di Messina per gli accertamenti tecnico balistici e per verificare l’eventuale utilizzo dell’arma.

Salvatore Alonzo è stato rinchiuso nel carcere Piazza Lanza di Catania in attesa di essere processato.