A nove anni dai tragici scontri fuori dallo stadio ‘Angelo Massimino’ che causarono la morte dell’ispettore Filippo Raciti, quella sera in servizio durante il derby Catania-Palermo, alla vedova del poliziotto, Marisa Grasso, saranno riconsegnati il casco e la giubba indossati dal marito.

ll 2 febbraio, alle 10.30 in piazza Spedini, alla presenza delle massime Autorità civili, religiose e militari, il Capo della Segreteria del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Presidente dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Prefetto Vincenzo Panico, in rappresentanza del Capo della Polizia e il Questore di Catania Dirigente Generale della Polizia di Stato Marcello Cardona ricorderanno il Sostituto Commissario Filippo Raciti con una breve cerimonia nel corso della quale verrà deposta una corona d’alloro ai piedi del monumento che ricorda il poliziotto.

Poco più tardi, nella chiesa di San Nicolò l’Arena, in piazza Dante, sarà celebrata  una messa in suffragio di Raciti e verrà scoperta una lapide a lui dedicata dall’Associazione Nazionale Polizia di Stato.