Dopo l’annuncio fatto qualche settimana fa sullo sciopero degli autotrasportatori previsto dal 24 al 28 novembre,  adesso l’Aias, l’Associazione imprese autotrasportori siciliani  ha revocato il blocco che era stato annunciato in Sicilia, “valutati disagi e ripercussioni che avrebbe potuto comportare, anche alla luce dell’esperienza dello scorso gennaio”.

Ne da’ notizia un comunicato in cui l’Aias ribadisce le sue richieste al governo nazionale, tra le quali un “ecobonus”, e avverte che in caso contrario saranno possibili “licenziamenti massivi”.

Il presidente dell’associazione Giuseppe Richichi aveva annunciato il blocco sia per la Sicilia che per la Calabria, l’Aitc (Associazione imprese trasportatori calabresi).

L.A.