Svolta nelle indagini sull’uccisione delle sorelle Maria Lucia e Filippa Mogavero, di 70 e 79 anni, accoltellate ieri nella loro casa di Ramacca: i carabinieri del comando provinciale di Catania e della compagnia di Palagonia hanno fermato il presunto duplice omicida. E’ un 30enne, con precedenti, di Ramacca che avrebbe agito a scopo di rapina.

Al fermato vengono contestati il duplice omicidio aggravato e la rapina. Il fermo è stato eseguito dai carabinieri a poche ore dalla scoperta del delitto.

Le due anziane donne, secondo una prima ricostruzione sarebbero state picchiate e accoltellate durante un tentativo di rapina.

Le vittime sono state assassinate con diverse coltellate in più parti del corpo. Le due donne, nubili e casalinghe, vivevano in un’abitazione vicino alla villa comunale insieme a una terza sorella, un’insegnante che al momento del duplice delitto era a scuola. E’ stata lei, tornando a casa, a scoprire la strage.