A sette anni dal successo di Anplagghed, lo spettacolo dal vivo campione assoluto di incassi per la stagione teatrale 2005/2006, e dopo il successo cinematografico nel 2010 de La Banda dei Babbi Natale (biglietto d’oro 2011), il trio delle meraviglie torna a esibirsi dal vivo in un nuovo imperdibile show. Aldo Giovanni e Giacomo stupiranno nuovamente il pubblico al teatro, che considerano la loro dimensione prediletta, come autori e interpreti di uno spettacolo in cui propongono nuovi esilaranti sketch. Si chiama Ammutta Muddica lo spettacolo con il quale il trio ha voluto ritornare alla dimensione teatrale più classica, come per i Corti, per recuperare una maggiore vicinanza e interazione con il pubblico.

Si va verso il tutto esaurito per le prime tre date il 10, 11 e 12 aprile. A grande richiesta, quindi, la produzione etnea, la Agave spettacoli, ha deciso di aprire una quarta data quella del 13 aprile 2013. L’inizio dello spettacolo è fissato alle 21.15. Biglietti a partire da 29 euro.

Lo spunto è la vita di tutti i giorni, ricca di personaggi strampalati e situazioni comiche. Alla guida di un grande tir, dal quale prendono vita le varie scene, li vedremo protagonisti di situazioni molto diverse tra loro: dall’emergenza che si trovano ad affrontare tre cittadini prigionieri di Equitalia, al mondo sotto sopra della sanità visto da tre pazienti; dalla presa in giro di alcune mode contemporanee come quella per i tatuaggi e la mania della corsa, fino alla parodia dei film d’azione. Il tutto, come sempre, ingrandito e deformato dalla lente stravagante e surreale del trio. A fare da contrappunto a quanto accade in scena ci saranno dei video realizzati dietro le quinte: le telecamere seguiranno il trio a ogni uscita di scena per raccontare quel che accade anche fuori dal palcoscenico. Ammutta muddica, che ha debuttato il 30 novembre 2012 a Pavia, prosegue in tournée toccando molte città d’Italia e arriva a Catania ad Aprile: uniche tappe siciliane. Ancora una volta il trio ha scelto di affidare la regia al celebre trasformista Arturo Brachetti, che già li ha diretti ne I Corti (1995), in Tel chi el Telùn (1999) e in Anplagghed (2005).

In scena con Aldo Giovanni e Giacomo ci sarà l’attrice Silvana Fallisi. I testi sono stati ideati e scritti da Aldo Giovanni e Giacomo con Valerio Bariletti e Walter Fontana. Questo spettacolo si preannuncia originale fin dalla scelta del titolo: Ammutta Muddica. Si tratta di un modo di dire che in dialetto siciliano significa “Spingi, mollica!” ovvero: “Avanti, datti da fare!”.

Verrebbe quasi da pensare che sia un incoraggiamento utile per tutti, di questi tempi. In realtà “il titolo è nato spontaneamente durante le prove – racconta il trio – Nessuno ma proprio nessuno aveva voglia di fare: dagli autori alla regia fino ai tecnici. A un certo bel momento abbiamo dovuto prendere in mano noi la situazione e imporci: Ammutta muddica, o tutti a casa!”.

eur